giorni di scuola poligrafa/o AFC

Lo scorso autunno avete preso posizione riguardo la revisione sulla profesisone del poligrafo.

Un gruppo di lavoro sta sviluppando le competenze operative e gli obiettivi da valutare per la futura professione nel settore premedia. A questo proposito si pone la domanda per l’organizzazione delle giornate scolastiche.

L’ordinanza attuale sulla formazione è interpretata molto differentemente a dipendenza dei cantoni o degli istituti scolastici. In Svizzera romanda, Ticino e Svizzera centrale le giornate scolastiche sono ripartite sui quattro anni d’apprendistato secondo un modello decrescente (3/3 3/2 1/1 1/1), in Svizzera tedesca esiste un’attuazione molto più vicina alla tabella dell’attuale ordinanza, dove i giorni dei corsi sono ripartiti secondo il piano di formazione standard (4/4 1/1 1/1 1/1).

Questo modello con l’anno di base deriva dal regolamento pilota del poligrafo datato 1998. All’epoca la formazione comprendeva un esame parziale, che è stato incluso nel risultato dell’esame finale dell’apprendistato. Le conoscenze teoriche acquisite fino ad allora potevano venir testate e completate nell’ambito dell’esame parziale. Oggi, gli apprendisti devono portare le conoscenze acquisite dal primo anno di formazione per un periodo di quattro anni. Gli esami parziali sotto questa forma non sono più possibili ai sensi della legislazione federale. Di conseguenza questa disposizione è stata soppressa nell’attuale OFPr 2014 (Ordinanza sulla formazione).

Il gruppo di lavoro si è concentrato intensamente sul tema della ripartizione delle giornate scolastiche e raccomanda al settore un nuovo modello 2/2 2/2 1/1 1/1, che permetterà di associare in modo appropriato le conoscenze scolastiche alle competenze pratiche in azienda e di consolidarle nella pratica corrente.

In questo modo gli apprendisti non accumulano conoscenze teoriche che devono essere ripetute alla fine della formazione perché nel frattempo sono state dimenticate.

 

Sondaggio